Come arredare casa in stile nordico: la mia guida

Alzi la mano chi come me ama lo stile nordico. Appena entri in una casa arredata in stile scandinavo sì, viene chiamato anche così ci si sente invasi da una magica sensazione di accoglienza. A me sembra poi quasi di annusare il profumo di cannella: stupendo!

La domanda fatidica è però: come poter arredare casa in stile nordico senza sbagliare? Ecco alcune regole.

Le parole chiave dello stile nordico

1. Praticità

A scapito di quanto si potrebbe credere, quando scegliamo di arredare casa in stile nordico non si tratta di sola estetica: la praticità è infatti una caratteristica fondamentale in questa corrente.

Dovete sapere infatti che lo stile scandivavo nasce nei Paesi del Nord Europa come esigenza nel voler creare ambienti caldi ed accoglienti dove poter trascorrere il proprio tempo quando all’esterno imperversano inverni freddi e temperature rigide. 

2. Accoglienza

La parola d’ordine quando si sceglie di arredare casa in stile nordico è quindi accoglienza: le case arredate in stile nordico sono tutte accomunate sì da linee semplici ed essenziali, ma nulla a che vedere con il minimalismo freddo e asettico. Le decorazioni non sono troppe, ma ciò non significa che gli interni siano scarni e inospitali.

3. Luce

Come dimenticare poi l’importanza della luce: nei paesi scandinavi durante i mesi invernali la luce è quasi assente. Da qui capiamo l’esigenza di rendere le case il quanto possibile luminose, anche grazie ai colori di pareti e arredi.

Non a caso negli interni in stile nordico spopola l’utilizzo dei colori chiari e neutri, come le tonalità del bianco ma anche del pastello.

4. Materiali naturali

Ultima ma non per importanza: nell’arredare casa in stile nordico non può mancare l’attenzione nei confronti della natura e quindi della sostenibilità. Quindi, via libera ai materiali naturali

Menzione d’onore al legno, sicuramente il più utilizzato, sia per i pavimenti in parquet preferibilmente chiari o sbiancati e dalle texture più grezze ma anche per boiserie e mobili.

Troviamo poi largo uso anche di materiali come pietra, mattoni e tessuti grezzi, utilizzati per rivestire divani, complementi e tende. Quale modo migliore infatti di rendere gli spazi accoglienti se non con materiali e accessori tessili? Dai tappeti con semplici pattern fino a morbidi cuscini e coperte.

Esempi di arredamento in stile nordico

 

Progetto @bauclub.be⁠
Foto @nicolasdasilvalucas

 

Una valida applicazione dello stile nordico: parquet a listoni grezzi, ante in legno naturale, pareti rustiche e quello che amo di più: un tocco di colore bordeaux che riesce a smorzare l’uniformità di questa cucina.

Se in mente avete invece uno stile nordico più moderno, un classico esempio è la cucina bianca, abbinata a superfici meno rough ma pur sempre in stile nordico, come ho fatto in questo mio progetto

 

Se mobile e pensili della cucina sono bianco latte,
ho pensato di accostare delle mensole e delle colonne blu avio per rendere l’ambiente
più interessante.

 

Per altri consigli ti lascio il link al mio profilo IG dove condivido ogni settimana i miei progetti ma anche tanti consigli sull’interior, styling, green design.